Agatha Before Christie: l’Egitto, la scrittura e la guerra

Come già detto in precedenza, spesso ci si dimentica che gli autori prima di essere scrittori, sono anche persone normalissime, con vite altrettanto normali. Agatha Christie, che qui ancora non era una scrittrice e ancora portava il nome di famiglia, Miller, visse i suoi primi anni d'infanzia a cavallo tra l'epoca vittoriana e il primo …

Leggi tutto Agatha Before Christie: l’Egitto, la scrittura e la guerra

Annunci

La caduta di Gondolin e l’epicità di J.R.R. Tolkien

Quando si pensa a John Ronald Reuel Tolkien l’associazione mentale più immediata è quella de Il Signore degli Anelli (di cui aspettiamo con eccitazione la nuova traduzione di Ottavio Fatica) o, tutt’al più, Lo Hobbit. Tuttavia, il mondo che è nato dalla sua penna è di gran lunga più vasto delle avventure della Compagnia dell’Anello …

Leggi tutto La caduta di Gondolin e l’epicità di J.R.R. Tolkien

Frankenstein illustrato: quando Mary Shelley incontra l’arte di Bernie Wrightson

È difficile avere dubbi sulla qualità della proposta di Oscar Ink Mondadori. La collana  custodisce volumi preziosi: si va dai graphic novel europei (come La chiamata di Laurent Galandon e Mermoux) al comic americano (come il graphic novel di Fahrenheit 451, di cui abbiamo parlato qui), fino alle versioni illustrate di capolavori come American Gods, il Poema a …

Leggi tutto Frankenstein illustrato: quando Mary Shelley incontra l’arte di Bernie Wrightson

Chiacchiere con l’autore: Leonardo Malaguti e Dopo il diluvio

Di solito, a novembre, la sensazione è quella di un mese transitorio, quello spazio che separa il buon dal Natale. Nel nostro caso però, proprio nel cuore di questo gelido mese, in una sera buia e alquanto nebbiosa – la prima nebbia dell’anno torinese – abbiamo avuto il piacere di chiacchierare con lo scrittore di …

Leggi tutto Chiacchiere con l’autore: Leonardo Malaguti e Dopo il diluvio

Agatha Before Christie: l’ABC della persona dietro la scrittrice

217 casi in totale, 276 vittime complessive, 93 avvelenate, le altre colpite da un proiettile, trafitte, massacrate. 205 assassini. Qualche affare di cuore, degli scandali, delle ghost stories (sì, esatto), un bel po' di spettacoli teatrali, più o meno noti, qualche poesia. Un investigatore belga, una zitella ficcanaso, una coppia di Young Bright Things, un …

Leggi tutto Agatha Before Christie: l’ABC della persona dietro la scrittrice