Un #SalToNelFuturo: 5 domande per l’avvenire.

Come anticipato in un post precedente, la nuova edizione del Salone Internazionale del Libro di Torino ha posto cinque domande sul futuro, da qui il nome: “Un giorno, tutto questo“.

Le domande, perno di questa edizione, sono già state poste a intellettuali, scrittori, scienziati, saggisti, artisti, disegnatori, musicisti, registi e a molte altre personalità della cultura che stanno rispondendo e risponderanno utilizzando i più diversi metodi di espressione. Le risposte verranno comunicate durante le giornate del Salone, dal 10 al 14 maggio.

Abbiamo deciso di rispondere anche noi a queste domande e di invitare tutti voi a farlo, utilizzando l’hashtag #saltonelfuturo. Potete rispondere come volete: tramite un post sul vostro blog, una foto su Instagram, un video su Youtube o qualsiasi altro modo più vi sembri consono.

Ma bando alle ciance, ecco le regole per il #SalToNelFuturo:

Le 5 domande:

Chi voglio essere?

Perché mi serve un nemico?

A chi appartiene il mondo?

Dove mi portano spiritualità e scienza?

Che cosa voglio dall’arte, libertà o rivoluzione?

Queste sono le cinque domande alle quali tenteremo di dare una risposta nelle prossime settimane, sono state elaborate dai consulenti culturali del Salone. Vi invitiamo a leggere su Minima & Moralia per saperne di più.

Cosa bisogna fare?

Ogni settimana prenderemo una domanda e risponderemo qui sul blog. Potete rispondere anche voi in qualsiasi modo più vi pare giusto. Potete commentare al nostro post, fare una foto per Instagram, un post su Facebook, scrivere un tweet, fare un video su Youtube. Avete carta bianca, l’importante è che vi ricordiate di usare l’hashtag #SalToNelFuturo (e di taggarci se proprio volete esser sicuri).

Dobbiamo per forza rispondere a tutte le domande?

No! Potete rispondere ad una sola domanda, a due, tre, qualsiasi cosa vogliate fare, oppure seguirci in questa maratona verso il Salone rispondendo a tutte e cinque le domande settimana per settimana.

Bisogna per forza seguire la scaletta?

Sarebbe la miglior cosa da fare, ma capiamo anche che ognuno ha la propria vita, o che semplicemente non ha una risposta pronta per quella domanda proprio in quel momento.

Oltre al blog, dove vi trovo?

Ovviamente su Instagram e su Facebook. Ma non vi preoccupate, potete utilizzare qualsiasi social, basta che usiate l’hashtag #SalToNelFuturo

Queste sono le semplici regole da seguire, speriamo di non essere i soli a rispondere a alle cinque domande, e ringraziamo già in anticipo chi vorrà provare a cimentarsi con questa maratona!

-Davide & Marco

5 pensieri su “Un #SalToNelFuturo: 5 domande per l’avvenire.

  1. Pingback: #SalToNelFuturo: chi voglio essere? – – Radical Ging –

  2. Pingback: #SalToNelFuturo: perché mi serve un nemico? – – Radical Ging –

  3. Pingback: #SalToNelFuturo: a chi appartiene il mondo? – – Radical Ging –

  4. Pingback: #SalToNelFuturo: dove mi portano spiritualità e scienza? – – Radical Ging –

  5. Pingback: #AspettandoIlSalone: gli incontri con gli autori aspettando #SalTo20 – – Radical Ging –

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.